Bilancio di missione 2015

Raccontarsi non è facile.
Farlo senza correre il rischio di essere fraintesi lo è di più.
Riuscire a riportare in numeri un anno di incontri, esperienze, gioie e delusioni, progetti riusciti e progetti falliti… è quasi impossibile.
Riteniamo tuttavia doveroso, da parte nostra che operiamo a servizio di questa terra e questa Chiesa di Sicilia, rendere conto del nostro operato, nella consapevolezza evangelica di essere «servi inutili», in un rapporto di dare/ricevere costantemente sbilanciato in favore di Dio.

Con questo freddo elenco di numeri vogliamo dire il nostro «Grazie!» ai volontari che hanno reso possibile tutto questo, mettendo cuore ed energie nei loro servizi. Grazie ai giovani, per l’entusiasmo che ci hanno contagiato; grazie ai meno giovani, per la testimonianza di vita che ci danno ogni giorno con l’energia e la gioia che trasudano.
Vogliamo anche ringraziare quanti hanno deciso di fidarsi di noi, affidarci le loro storie e fragilità, iniziare un percorso di vita in nostra compagnia. È per noi un onore camminare insieme a loro.

Una richiesta di perdono la rivolgiamo a quanti non siamo riusciti a intercettare e aiutare in questo anno, a causa delle nostre forze inadeguate e – purtroppo, a volte – dell’umana distrazione.
Il Rapporto di missione 2015 inizia con i numeri sull’Animazione Pastorale della Carità; non è un caso. Questa è la funzione prioritaria di Caritas e a essa intendiamo restare fedeli. È da questa azione che scaturiscono e trovano le giuste coordinate di senso tutti i progetti e gli interventi compiuti nei diversi ambiti di intervento: Povertà e Famiglia, Giovani, Volontariato, Migranti, Diversa Abilità, Re-starting, Mondialità ed Emergenze.

Animare la comunità ecclesiale e civile alla carità richiede di non accettare appalti esclusivi nel servizio agli ultimi, ma di creare alleanze e connessioni con le forze buone della comunità, sostenere e incoraggiare le iniziative di bene, lasciare spazio di espressione a quanti intendano dare il loro contributo alla costruzione di una civiltà più umana.

Questo è il senso che abbiamo voluto dare ai numeri che leggerete nel Rapporto. Questo è il senso che speriamo anche voi vorrete dare ad esso.

Valerio Landri – Direttore

Scarica il Rapporto di missione 2015 completo