Cariting 2018-2019 – Percorso di formazione permanente per operatori dei Centri di Ascolto

Proseguono le proposte formative per curare la crescita degli operatori e dei volontari della Diocesi.

Inizierà il prossimo 15 gennaio dalle ore 18 alle ore 20 presso la Curia Arcivescovile in p.zza Don Minzoni, 19 ad Agrigento, il percorso di formazione permanente per operatori dei Centri di Ascolto e delle Caritas parrocchiali, che prevede 3 incontri, in cui verrano forniti ai partecipanti aggiornamenti per svolgere il servizio nei propri Centri di ascolto parrocchiali/cittadini.

Il Centro di Ascolto è uno strumento attraverso cui la comunità cristiana accoglie e ascolta coloro che si trovano in difficoltà, è luogo e servizio in cui l’ascolto diventa accoglienza della persona e relazione di prossimità, cura, accompagnamento e condivisione.

La formazione continua diviene quindi condizione indispensabile perché gli operatori pastorali possano vivere il loro servizio nella comunità, sperimentare la corresponsabilità, testimoniare la comunione.

I momenti formativi sono infatti occasione di incontro tra persone provenienti da diverse parti del territorio diocesano, di reciproca conoscenza e di crescita nella comunione ecclesiale.

Il tema dell’incontro è la raccolta e la lettura dei dati dell’ascolto.

Partendo dalla breve presentazione del Rapporto povertà di Caritas Italiana e ai dati diocesani, ci si concentrerà sul comprendere perché e come leggerli.

Dopo aver ascoltato le singole situazioni ed avviato, insieme alle famiglie in difficoltà, alcune possibili soluzioni, l’impegno della Caritas parrocchiale e della comunità ecclesiale è infatti quella di fare discernimento su quanto appreso, per porre in essere azioni che modifichino lo stile di vita della comunità e permettano a tutti di vivere ed incarnare il Vangelo.

Parleremo pertanto dei tre problemi principali emersi dalla lettura dei dati: l’abitazione, la disoccupazione e la povertà economica.

Gli operatori si confronteranno su quali azioni porre in essere per l’animazione della comunità parrocchiale, e sulle modalità per migliorare la raccolta dei dati ascoltati, per individuare le problematiche di fondo che sottendono alla complessità della povertà e del disagio di molte famiglie.

Tutta l’azione pastorale parte da una conoscenza del territorio, delle famiglie che in esso vivono, del contesto culturale. Ecco perché è necessario, come più volte ribadito dai piani pastorali e dal nostro Vescovo, avviare e mantenere una costante lettura del territorio. Gli operatori dei Centri di ascolto parrocchiali possono contribuire a questa lettura dal punto di vista delle povertà e delle risorse, aiutando e sollecitando la comunità parrocchiale ad una continua conversione del cuore e attenzione al quotidiano.

Le altre date previste sono: 1 aprile e il 20 maggio 2019, per confrontarci sulle tematiche del disagio abitativo e sul sovraindebitamento delle famiglie

Potete scaricare qui il calendario delle altre proposte formative 2018-2019.