La Biblioteca Vivente

Caritas Diocesana Agrigento e Fondazione Mondoaltro presentano, per il secondo anno, la «Biblioteca Vivente Virtuale», un evento culturale-formativo rivolto principalmente alle giovani generazioni.

Si tratta di un’esperienza innovativa di educazione narrativa in cui l’esercizio della lettura avviene attraverso l’incontro con un “Libro Vivente” che porta una storia significativa da raccontare: la sua vita. La differenza, quindi, sta nel fatto che per leggere i libri non bisogna sfogliare le pagine ma ascoltarli, perché i libri sono persone in carne ed ossa.

L’evento, vista la situazione che stiamo vivendo, si svolgerà in modalità virtuale tramite la piattaforma Zoom, alla quale i lettori potranno accedere semplicemente cliccando su di un link che sarà loro fornito dagli organizzatori.

Il titolo di questa edizione sarà «Storie di Resistenza»: 3 Libri Viventi, 3 trame diverse accomunate dalla forza della resilienza alle prove della vita; esperienze di tenacia e caparbietà, storie ispirate ad un atto che, oggi più che mai, appare vitale: l’atto del resistere.

L’esperienza che vogliamo proporre ai lettori nasce dal desiderio di offrire loro non risposte definite o modelli, ma l’opportunità di lasciarsi interrogare dalla vita. Le storie dei libri viventi saranno come finestre che si aprono sulla vita dei lettori, aiutandoli a porsi domande di senso a cui saranno poi loro stessi a dover dare risposta.

Il primo dei tre appuntamenti si svolgerà venerdì 5 giugno alle 17:00, e vedrà la partecipazione di un libro vivente da non perdere assolutamente: Johnny Dotti. Bergamasco, pedagogista carismatico, imprenditore sociale e docente a contratto all’Università Cattolica di Milano. Presidente di «È.one – abitarègenerativo», amministratore delegato di «On impresa sociale». Ha pubblicato diversi libri, tra questi anche Educare è roba seria e La vita dentro la morte.

La conversazione con Johnny Dotti sarà anche l’occasione per riflettere su questo tempo di crisi che stiamo attraversando e provare a immaginare insieme nuovi processi che portino ad una rigenerazione sociale e culturale del paese. E ciò partendo da una convinzione di fondo: nessuno può farcela da solo.

Il secondo appuntamento è previsto per venerdì 12 giugno alle 17.30 e a donarci la propria esperienza sarà Daniela Cipolla, imprenditrice, catechista e mamma di una ragazzo autistico. Daniela parlerà del suo incontro con la disabilità, racconterà di una difficoltà diventata risorsa per lei e la sua famiglia e proverà ad aprire una strada lungo un cammino che diventa inevitabilmente pieno di ostacoli e difficoltà.

Il terzo ed ultimo appuntamento sarà giovedì 25 giugno alle 17.00 e il libro avrà un volto molto conosciuto. La storia che leggeremo sarà infatti quella di Cesare Bocci, artista di grande professionalità, attore di cinema, televisione e teatro. Cesare Bocci è un volto noto della TV italiana grazie ai tanti personaggi che ha interpretato nel tempo. Basta ricordare solo alcune fiction: “Un medico in famiglia”, “Provaci ancora Prof, Elisa di Rivombrosa”, lo straordinario docufilm “Adesso tocca a me” nel quale interpreta il giudice Borsellino… fino ad arrivare al personaggio nato dalla penna di Andrea Camilleri: il mitico Mimì Augello, collega e amico fedele del Commissario Montalbano.

Quella di Cesare Bocci non è solo la storia di un percorso artistico. È anche una storia di amore e di resilienza alle prove che la vita ti mette davanti. Un’esperienza reale, intima e straordinaria di un marito e di una moglie che non si danno per vinti nel momento in cui il destino sconvolge la loro esistenza.

Per restare aggiornati sull’iniziativa basta seguire le pagine Facebook e Instagram di Caritas Diocesana Agrigento.

Gaetano Lauricella

 

ATTENZIONE!!!!

PER PARTECIPARE AL TERZO APPUNTAMENTO DELLA BIBLIOTECA VIVENTE IL 25 GIUGNO 2020 ALLE ORE 17.00

PER ENTRARE NELLA STANZA CLICCA QUI     https://us02web.zoom.us/j/85812601448