L’Europa è tutta chiusa in me

“Mi chiedo chi sono e cosa sono diventata io a distanza di pochi mesi vissuti in Repubblica Ceca. La risposta è semplice ma complessa allo stesso tempo: sono un’italiana che parla inglese, che ascolta musica tedesca, che ordina una birra in ceco, romantica come una francese, piena di vita come una spagnola e che sorride come un’africana.
Mi piace pensare che l’Europa è tutta chiusa in me e che ogni giorno quando vado a dormire sono sempre una persona diversa rispetto a quella che si è svegliata al mattino. E’ un continuo cambiamento che non riesce ad avere spiegazioni, semplicemente sono piccoli momenti che segnano la tua giornata.
Sono tutto e sono niente:  tutto perchè sono un vulcano di sensazioni ed emozioni, un’esplosione di vita che si gode un’esperienza magnifica; niente perchè sono solo una goccia immersa nell’oceano.
A volte ho l’impressione di essere uno spettatore in un teatro che guarda il vivere quotidiano della gente per strada, magari quando sono alla fermata dell’autobus, mi diverto a guardare la gente che passa davanti a me, le giovani mamme che portano a spasso i propri figli, la gente che corre per andare a lavoro, altri che vanno a fare la spesa. Altre volte mi sento parte di quel copione, perchè anche io ho il mio piccolo spazio in questa società,  altre volte mi sento addirittura la protagonista, pronta a mettere in pratica il mio ceco maccheronico, a fare mille domande, a conoscere nuovi posti, nuovi stili di vita ben differenti dal mio che pian piano mi stanno cambiando.
Più passano i giorni e più mi rendo conto che queste esperieze debbano essere vissute da ogni singolo giovane per rendersi conto di com’è bello mettersi in gioco, conoscere il mondo ed eliminare i pregiudizi e gli strereotipi che ci facciamo nella nostra mente, nella nostra piccola città, o a volte semplicemente ascoltando le “inutili” notizie che ci trasmettono i mass media.
Il mondo è bello perchè è vario, e sono fiera di aver avuto la possibilità di conoscerne un’altra parte”.

Selene Cimò
Volontaria che sta svolgendo il Servizio Volontario Europeo in Caritas Ostrava (Repubblica Ceca) nel merito del programma Erasmus+ della Commissione Europea gestito attraverso l’Agenzia Nazionale per i Giovani