Locanda di Maria – A tre anni dall’inaugurazione

Nasceva tre anni fa la Locanda di Maria, opera segno del Giubileo della Misericordia, voluta dall’Arcivescovo Francesco Montenegro e sostenuta dall’Unità pastorale “Mater Misericordie”. Gestita dagli operatori e dai volontari della Fondazione Mondoaltro, la mensa serale della Caritas Diocesana Agrigento, conta ad oggi un’attività intensa e continua che durante l’anno vede l’avvicendarsi di circa 25 volontari stabili e mediamente 50 volontari occasionali che servono dai 6000 ai 7000 pasti l’anno.

La richiesta di un pasto caldo si accompagna al desiderio di trovare in essa, un punto di riferimento stabile dove recarsi anche con diverse ore di anticipo pur di respirare quell’aria che ormai sà di casa; una casa che possa restituire a ciascuno degli ospiti quel calore che la propria non sà o non può dare.

I pasti sono semplici. Di inverno qualche minestra in più, possibilmente con gli ortaggi freschi donati dal mercato “Campagna Amica” e d’estate pasti freddi che possano mantenere il sapore e i valori nutrizionali propri degli alimenti, scelti sempre con molta cura. Si cucina come a casa; l’attenzione per la spesa è tanta, così come tanta è la dedizione di operatori e volontari che non esitano mai a mettere nel servizio che fanno la stessa passione di sempre.

La Locanda di Maria, oltre che della mensa si compone anche di una zona di accoglienza semplice e bella. Arredata con mobili nuovi e dotata di tutti i comfort, in questi tre anni la locanda ha accolto circa 20 persone; giovani madri con i propri figli, vittime di situazioni familiari difficili, persone fuoriuscite da percorsi giudiziari lunghi e farraginosi che avevano bisogno di una seconda possibilità per ripartire o migranti con particolari condizioni psichiche che necessitavano di un’attenzione particolare.

Insomma, tre anni di esperienze, di crescita e di solidarietà a servizio del prossimo. Auguri!

 

Redazione