Nasce il GrEM

di Gaetano Lauricella

Caritas Diocesana Agrigento e la Fondazione Mondoaltro, suo braccio operativo, investono da anni nella sensibilizzazione e formazione della comunità ecclesiale sui temi della Mondialità e dell’educazione alla Pace. Un percorso affascinante che nel tempo ci ha permesso di tracciare nuovi sentieri di pace, nella convinzione che essa non richiede eroismi, bensì la pazienza di un lavoro artigianale, quotidiano, nella logica dei piccoli passi.

Un cammino che non può arrestarsi proprio adesso, ma che – soprattutto in questo tempo complicato – ci richiede un rinnovato impegno per la promozione dello sviluppo umano integrale, partendo proprio dall’educazione come arma potente per portare cambiamento nel mondo.

Nasce così l’idea di creare un nuovo percorso formativo, uno spazio libero di confronto su ciò che accade nel mondo. Si chiamerà GrEM, Gruppo di Educazione alla Mondialità, e coinvolgerà giovani maggiorenni del territorio, i quali non vogliono arrendersi ad un mondo dominato da guerre, conflitti, xenofobia, degrado ambientale, illegalità, ma che vogliono impegnarsi per conoscere, capire, confrontarsi; ma soprattutto per trasformare la propria riflessione in azioni concrete che narrino e seminino speranza, anche in un tempo complicato come quello attuale.

La grave crisi sanitaria e sociale che stiamo attraversando – nonostante il suo carico di paura, dolore e solitudine – può essere per tutti un’opportunità unica per una riflessione sullo stato di salute della nostra relazione con noi stessi, con l’altro, con la comunità in cui viviamo, con il Creato, con Dio. Papa Francesco, nella sua ultima Enciclica «Fratelli Tutti», ci incoraggia a vincere la globalizzazione dell’indifferenza partendo dalla comune appartenenza alla famiglia umana e riconoscendoci tutti fratelli perché figli di un unico Creatore: tutti sulla stessa barca e bisognosi di prendere coscienza che in un mondo globalizzato e interconnesso «nessuno si salva da solo».

Il GrEM sarà formato da giovani della diocesi che avranno l’opportunità di vivere esperienze di volontariato e momenti formativi arricchenti; ma sarà anche un gruppo di volontari che vorranno sporcarsi le mani, per testimoniare il proprio impegno sul territorio. Lo faranno ideando, progettando, promuovendo, realizzando occasioni formative per la diocesi, nella logica del contagio… un contagio sano che trasmetta il virus della Pace. Il tutto avverrà tramite modalità operative che rispettino rigidamente le misure di sicurezza imposte dall’emergenza sanitaria.

Se pensi che i valori dell’intercultura, dell’ecologia, della legalità e della non-violenza possano far parte dell’equipaggiamento di viaggio nel tuo percorso di vita, allora ti invitiamo a prendere in considerazione l’idea di far parte di questo gruppo.

Contattaci per avere maggiori dettagli: glauricella@caritasagrigento.it – 0922.26905