Viaggiatori sulla terra di Dio. XII Giornata per la custodia del Creato.

di Gaetano Lauricella 

«Viaggiatori sulla terra di Dio». Questo il tema della 12a Giornata per la custodia del Creato, iniziativa voluta dalla Chiesa italiana e celebrata ogni anno il 1° settembre. Un momento speciale per riflettere sul nostro rapporto con il creato e la natura, la nostra «casa comune», come ci ha abituati a chiamarla Papa Francesco.

In un momento in cui la fragilità del pianeta minaccia il futuro dell’umanità, siamo tutti chiamati ad una conversione ecologica che ci permetta di riappropriarci del giusto rapporto con l’ambiente. Ma non ci può essere ecologia integrale senza una conversione dello sguardo, affinché impari a cogliere e apprezzare la bellezza del creato, fino a scoprirvi un segno di Colui che ce lo dona.

Ma per fare questo servono «occhi aperti alla meraviglia» della vita, in tutte le sue forme. Nasce così l’idea di Caritas Agrigento di interpellare i bambini, che sono ancora capaci di scorgere le meraviglie del mondo che ci circonda, piccoli pellegrini su una terra che è di Dio e che come tale va amata e custodita. Per sapere cosa ne pensano loro del Creato, non perdere questo video